Ridere per non piangere: la commedia all’italiana

Il cinema italiano accompagna il boom economico con la commedia all’italiana, una specie di miracolo espressivo in cui pedagogia e intrattenimento, tragico e comico si fondono perfettamente, raccontando il lato oscuro dell’affluenza economica: l’individualismo, la furberia, l’indifferenza e il cinismo.

o qui vorrei raccontarvene la fine, con due film terribili e meravigliosi: Un borghese piccolo piccolo di Mario Monicelli e C’eravamo tanto amati di Ettore Scola.

Cominciamo dal secondo:

Ed eccone invece alcune sequenze del primo:

Ma in fondo, anche Fellini, qua e là, fa i conti con la commedia all’italiana, come nel suo Amarcord:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...